Indagini Pachometriche

RICERCA DELLA POSIZIONE E MISURA DIAMETRI ARMATURE E SPESSORE COPRIFERRO MEDIANTE PACHOMETRO

Principio di funzionamento

La misurazione dello spessore del copriferro delle armature e l’individuazione delle barre di armatura può essere effettuata utilizzando dispositivi denominati “misuratori di ricoprimento” o “pachometri”.

Questi strumenti sono dispositivi magnetici che si basano sul principio per cui la presenza dell’acciaio immerso nel calcestruzzo influenza il campo magnetico generato da un elettromagnete. La sonda di un’attrezzatura tipica è costituita da un nucleo magnetico molto permeabile, a forma di U, sul quale sono montate due bobine, nella prima bobina è fatta passare una corrente alternata nota, la seconda serve per misurare la corrente indotta.

La corrente indotta dipende dal valore della riluttanza del circuito magnetico, che, a sua volta, dipende dalla vicinanza delle barre d’armatura: se il circuito magnetico comprende oltre al nucleo magnetico ed al calcestruzzo, anche una barra di armatura, la riluttanza diminuisce ed aumenta la corrente indotta nella bobina cantatrice, che viene misurata mediante un amperometro a bobina mobile. La riluttanza è influenzata sia dal diametro dell’armatura sia dalla profondità a cui essa si trova al di sotto della superficie e pertanto è possibile correlare il valore della corrente misurata con lo spessore del copriferro ed il diametro dell’armatura.

I risultati possono essere presentati sia sotto forma di valori puntuali, sia che sotto forma di immagini bidimensionali, eseguendo una scansione nell’intorno del punto di prova. Gli strumenti commerciali generalmente forniscono risultati attendibili per elementi debolmente armati e barre d’armatura prossime alla superficie.

N.B. La prova non è normalizzata.